Magazine Politica

W il popolo

Creato il 18 dicembre 2011 da Baraem
Pubblicato domenica, 03 luglio 2011 su ilmioegitto.splinder.com
La Piazza mi ha dato ragione.
Anzi ha dato ragione a tutti noi egiziani ed italiani che abbiamo cercato in ogni maniera di portare a galla la verita’ su cio’ che accadeva nei giorni passati a Piazza Tahrir (e non in tutto il Cairo od in Egitto). Vi consiglio di leggere anche qui, per avere ulteriori conferme.
Venerdi’ scorso pochissima gente si e’ radunata in Piazza e quelli che lo hanno fatto erano li’ solamente per richiedere giustizia per I Martiri della Rivoluzione.
Nessuno scontro, nessuna folla oceanica, nessun disagio.
Nulla di tutto cio’ che predicevano televisioni ed opinionisti gratuiti che girando in rete cercano di portare allarmismo e preoccupazione ai fragili navigatori italiani.
Ieri in tv un ufficiale della Polizia, ha sfidato la Controrivoluzione dando nomi, cognomi, quartieri di provenienza e somma ricevuta dagli organizzatori (circa 12000 euro) della gentaglia che si era riversata in Piazza la notte degli scontri.
Lo sanno tutti ormai, e nessuno ha piu’ paura di parlarne.
Non c’e’ altro da dire quindi, tranne che il Popolo,ancora una volta, ha vinto.
Ha vinto contro la negativita’, contro i burattinai dell’ex governo, contro la Rivoluzione e contro tutta quella gente che non crede in lui e che purtroppo, lo crede ancora in balia degli eventi.
Beh, ancora una volta il Popolo egiziano si e’ rialzato a testa alta ed ha portato un chiaro messaggio a tutti coloro che lo credono incapace di apprezzare il Cambiamento e la Rinascita.
Al Popolo interessa l’Egitto, e l’Egitto e’ degli egiziani..ma non solo di quelli a cui scorre sangue egiziano nelle vene..no. L’Egitto e’ mio, che lo vivo e lo conosco profondamente solo da 13 anni.. di Sonia, che lo adora e lo protegge da lontano..di Marna che perde le staffe quando qualcuno lo ferisce..di Paola che lo investe di energia tutti giorni..ed e’ anche di Sabrina, che non lo vede da 6 anni o di Cristina che lo ama come ama l’Italia, di Margherita che crede nella sua gente e di Lucia che ne parla continuamente.
L’Egitto e’ di coloro che lo amano, ora piu’ che mai..e non c’e proprio spazio per le polemiche, le invenzioni, le cattiverie e le finte realta’.
Noi non abbiamo tempo da perdere, ma solo tempo da riguadagnare.
E se il tempo passato non torna piu’, quello sprecato dietro alle persone che non meritano e’ investito male.

Come sempre, quindi, W IL POPOLO.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :