Magazine Informazione regionale

Web e legalità, incontri per le famiglie

Creato il 28 marzo 2014 da Makinsud

Il prossimo primo Aprile a Campobasso, in piazza G. Pepe si terrà un’importante iniziativa di informazione ed educazione volta a rivelare tutte le insidie del web chiamata “Una vita da social”, indirizzata a ragazzi e genitori, che fa parte di un progetto di carattere nazionale, iniziato lo scorso gennaio e previsto fino al mese di maggio. Dalle ore 9.00 alle ore 12.00 e dalle ore 15.00 alle ore 18.00 si svolgerà l’incontro tra i giovani delle scuole medie e superiori, i genitori e gli organi della Polizia di Stato, della Polizia Postale e delle Comunicazioni.

social

La campagna di informazione vede anche la collaborazione del MIUR e delle più importanti società che operano nel mondo del web, come Facebook, Google, Poste Italiane e Youtube, solo per citarne alcune. Siamo in un mondo dove l‘uso di internet tra i giovanissimi è sempre più frequente, pertanto è importante e doveroso diffondere adeguati servizi di informazione ed educazione allo scopo di prevenire spiacevoli situazioni in cui i minori cadono vittime delle insidie della rete. Pertanto è significativo diffondere una cultura della legalità che regoli l’utilizzo del mezzo informatico, che sempre più spesso accompagna la vita di tutti i giorni, per svariate fasce d’età. In questo panorama, in cui domina la tecnologia è opportuno che gli organi competenti mettano nelle mani dei genitori tutti gli strumenti utili per facilitare la sicurezza della navigazione in rete dei minori, e mettere in guardia i giovani stessi, al fine di tutelarli da un mondo affascinante tanto quanto pericoloso.

10827.d8398d5f3f73e6eadbf2278e8736819f.png

L’iniziativa non vuole essere un’opposizione ad internet ed al mondo informatico, la tecnologia serve ed è utile se utilizzata con criterio e nella giusta misura, ma semplicemente vuole fornire, attraverso l’informazione le precauzioni necessarie per tutelare i minori, le vittime maggiormente a rischio. Nello specifico i temi trattati riguarderanno il cyber-bullusmo, la pubblicazione di immagini e video su social network, i furti d’identità e l’adescamento di minori. Luogo dell’incontro e del dialogo sui temi in questione, sarà un TIR brandizzato dotato di tecnologie all’avanguardia, location ideale per dimostrazioni pratiche e simulazioni rivolte a ragazzi e genitori, dirette alla prevenzione delle insidie del web.  Tutti i dubbi e i chiarimenti sulle tematiche trattate saranno chiariti in un incontro che vuole essere un dialogo attivo, pertanto è importante una viva partecipazione all’appuntamento del primo aprile, in cui giovani e famiglie sono i protagonisti principali.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog