Magazine Poesie

a ivo

Da Luci

la mia bisnonna artemide (detta temide) viveva con suo marito, i suoi dodici figli e con la cognata, suo marito e i loro, credo tredici, figli.

non è un caso che i nomi di mio nonno (nato nel 1911) e dei suoi fratelli (nati dal 1911 in poi) fossero in media di tre lettere.

mio zio ivo era uno dei più giovani, a lui devo il naso, la voglia matta di ridere di tutto, l’allegria dello stare insieme, la consistenza della brillantina per capelli, il barare a scopa, le poche parole di mantovano che conosco e una poesia, che mi insegnò da bambina e che adesso gli dedico, ora che ha perso l’ultima partita contro una brutta broncopolmonite.

la scureggia nella storia si è coperta di gran gloria

Sin da quando il globo aveva per viventi Adamo ed Eva

era in uso, a tutti quanti, di coprìrsi sul davanti.

Ma nessuno penso’, strano, di coprirsi il deretano.

Fino a quando i Sodomiti, di scuregge assai periti,

per eccesso di misura s’otturarono l’apertura.

I romani allor sommessi non frenarono gli eccessi.

Pur Augusto imperatore scureggiava a tutte l’ore,

e la corte assai perfetta scureggiava in etichetta,

e perfino in casi gravi scureggiavano gli schiavi.

Si racconta che Tiberio scureggiava serio serio,

che Caligola il tiranno scureggiasse tutto l’anno,

e più d’una Catilina ne facesse ogni mattina.

Cicerone a ore intere discorreva col sedere,

quelle poi di Coriolano si sentivan da lontano;

con un botto sulla trippa scureggiava pure Agrippa.

Muzio Scevola e Porsenna ne portarono una strenna

alle feste d’Imeneo, dove il console Pompeo,

e più ancora il gran Lucullo, scureggiava per trastullo.

Scureggiava Roma intera dal mattin fino alla sera,

scureggiava in grande stile anche il sesso femminile,

mentre invece Cincinnato scureggiava in mezzo al prato.

Senza sforzo le Vestali ci spengevano i fanali,

le faceva come l’olio Marco Tullio in Campidoglio

e non eran certo poche, domandatelo alle oche!

Scureggio’ Napoleone anche al rombo del cannone!

“La battaglia non si perda” e Cambronne rispose “Merda!”

ch’è la cosa più sicura se c’è in mezzo la paura.

Scureggiava come un tuono pur Cleopatra sul suo trono,

in contrario ad Agrippina che facevale in sordina,

le faceva senza posa Messalina Disdegnosa.

Scureggiava assai felice la dolcissima Beatrice,

rispondeva il vate Dante con un peto fulminante

le scuregge del Boccaccio poi lasciavano di ghiaccio.

Scureggiava pure il Tasso imitando il contrabbasso,

mentre invece il Macchiavelli sradicava gli alberelli,

ed il gran poeta Alfieri ne riempiva dei panieri.

Scureggiava Paganini per far ridere i bambini,

mentre invece il buon Pascal le faceva sulle scale,

e il gran Volta con la pila le faceva tutte in fila.

D’Archimede dir si vuole che oscurasse pure il sole;

mentre a colpi di pennello scureggiava Raffaello,

ed il grande Cimarosa la faceva rumorosa.

Dopo quanto è stato detto non si può chiamar difetto

se noi pure qualche volta scureggiamo a briglia sciolta,

perciò è lecito e prescritto che scurreggi il sottoscritto.



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • A Pietro

    Pietro

    C'era una volta un fagiolino.Che è diventato un bambino.Che è diventato Pietrino.Non importa se adesso dormi sempre, abbiamo tutta la vita per conoscerci. Leggere il seguito

    Da  Paola_granieri
    TALENTI
  • A Mattia......e a Luca!

    Ieri è stato un giorno triste. Mattia non sono mai riuscito a legare particolarmente con te, anzi forse sotto sotto c'era un pò di antipataia o invidia... Leggere il seguito

    Da  Eleuname
    DIARIO PERSONALE, TALENTI
  • A room with a view

    room with view

    The photo doesn't come out from the E.M. Forster's novel neither we are in Florence but in Torino and that is the Mole Antonelliana (also popular because the... Leggere il seguito

    Da  Ikol22
    FOTOGRAFIA, LIFESTYLE, TALENTI
  • a mano a mano

    ti accorgi che il vento Ti soffia sul viso e ti ruba un sorriso La bella stagione che sta per finire Ti soffia sul cuore e ti ruba l’amore A mano a mano si... Leggere il seguito

    Da  Saraconlacca
    DIARIO PERSONALE, TALENTI
  • A vicenza?

    vicenza?

    Sì, proprio a Vicenza!E sarà l'unica libreria indipendente, o quanto meno la prima, ad ospitarlo in Italia.Poi la gente dice che nella nostra città non succede... Leggere il seguito

    Da  Spritzletterario
    CULTURA, LIBRI, TALENTI
  • studio°A°

    studio°A°

    Periodo nero!°A° studio matto e disperatissimo nel tentativo di darsi sia esoneri che esami...ce la farò?? Il mio spirito artistico mi spinge ... Leggere il seguito

    Da  Sarasenpai
    DISEGNI, LIFESTYLE, TALENTI
  • C i a r a

    E' uscito un editoriale con la cantante Ciara, su Vogue Paris. Non so se avete presente, è quella ragazza scoperta da Missy Elliott (Missy=love), super fisico,... Leggere il seguito

    Da  Rockandfiocc
    LIFESTYLE, MODA E TREND

Dossier Paperblog

Magazines