Magazine Italiani nel Mondo

Ho un giorno libero - giá, ma io nessuno!

Creato il 15 gennaio 2011 da Selena
Tardava, ma alla fine é venuta fuori, la classica, la frase per eccellenza che Buddha sa usare in qualsiasi occasione.
Ma cos'è successo prima?
Risaliamo ad almeno marzo del 2010, quando appena tornati in Andalucia gli dissi che volevo andarmene a Malaga a far un giro. Ma le deboli finanze non me lo permettevano. Poi la volta della panza, poi la nascita del pupo, l'allattamento, il caldo, gli orari fissi...
Cosí che da quasi un anno son fissa qui, in sto paesello. Malaga l'ho vista dall'autostrada per andare all'Ikea. al massimo son arrivata a Rincón de la Victoria, sempre andando per centri commerciali, il massimo della vita sociale e divertente a cui posso aspirare.
Da due mesi glielo chiedevo, quasi in ginocchio, un suo giorno libero e ce ne andiamo in giro, sia dove sia, anche ad Almuñecar, qui vicino, ma fammi uscire da sto paesello!!!
Ogni volta una rogna, la settimana scorsa poi siamo dovuti correre a comprare i regali dello Reyes, o che gioia o che gaudio far regali se non te ne frega niente. Ma bisogna farlo, ok.
E arriviamo a ieri. Domani si va a far un giro. Certo, ok.
Esce un'oretta con il pupo, la sera, prima di cena, e mi torna a casa dicendo "Domani usciamo con gli altri per un caffé".
.....
Ok, usciamo....
Alle 15:30 messaggino degli amici, caffé a casa loro. Ovvero, in linea d'aria a 50 metri da casa nostra. Esco da una casa per mettermene in un'altra, avendo oltretutto una buona giornata di sole, per star dietro al pupo, giá che qui tutti si permettono di mettergli in bocca quel che vogliono (cibo....ieri la tipa con pupetto di 3 mesi ha inzuppato il ciuccio di Gabi nel suo latte-cacao...ma porca miseria!!!), mentre Buddha parla con il suo amico, mentre io devo star dietro a Gabi, mentre Buddha continua a farsi i fatti suoi, mentre io mi stresso, Gabi piange, vuol dormire, lo metto nel passeggino, passeggiata sul posto, si addormenta, mentre tutti urlano. E intanto nessuno si offre per tenerlo in braccio, sia chiaro. Perché il pupo é divertente e bello finché sta seduto in braccio di sua madre e ride. Poi...
Mi son incazzata! Ma come, non andiamo a far un giro per rinchiuderci in casa! Son 10 mesi che son qui rinchiusa in sto paese, son quasi 8 che non posso far niente, e son 2 mesi che non ho un'ora per me!!!
E arriva la classica. La chiamo la classica, perché l'ascolto da cosí tanti anni, sta frase, che quasi mi mancava, visto che quest'estate era in disoccupazione e non la poteva usare.
"Io ho solo un giorno libero!"
E ti pareva! E ci mancava! E come ha fatto a tardar tanto a dirla!
Perché lui ha un giorno libero, uno solo, e allora come sempre, come in passato, io devo arrangiarmi, non chiedere niente, farmi la mia vita, se voglio uscire esco, se voglio star in casa anche, se voglio qualcosa lo posso fare, ma per i fatti miei, che lui ha un giorno libero a settimana e deve usarlo come vuole, che m'incazzi o meno che da quando stiamo insieme non usciamo mai, che non facciamo niente in coppia, che non abbiamo vita di coppia, son affari miei, anzi, io son libera di andare dove voglio quando voglio!!
Perché naturalmente nella sua testolina lui crede seriamente che stare 24 ore dietro a un bimbo sia un gioco. Ieri, ad esempio, parlando d'asili, o meglio io come sempr parlo e lui ogni tanto ascolta, mi ha anche chiesto perché metterlo in asilo, che é troppo piccolo. Prima di tutto non conoscendo il metodo spagnolo volevo dei chiarimenti, secondo "ma scusa devo forse star in casa finché lui avrá 18 anni, o pensi che potró anche cercar lavoro, un giorno? O meglio detto, anche 2 orette al giorni per me non mi fan schifo, sai???"
Io, se non ci pensa, non ho giorni liberi...MAI!!!
Perché lui é sicuro che io ho la vita facile. Che anche mi diverto, ed oggi si é lamentato che il pupo ha fatto una siesta di soli 30 minuti. Ma dai...vuoi dire che non te l'aspettavi? E mi dice anche che avrei dovuto andar a dormire. Certo, 20 minuti per rialzarmi, giá che tu non ti fai carico di tuo figlio. Mi sembra logico!
Perché a quasi 8 mesi, dopo la scusa, ormai non piú utilizzabile del "ma io non ho le tette", lui non sa ancora preparare un biberon, e comunque se sta mangiando e Gabi inizia a piangere é il bimbo a dover aspettare, sia mai che lui molli il suo boccone a metá.
Leggo articoli: i padri adorano la sera, mettere a dormire il loro piccino. Davvero? Allora io che sono, un padre??? Non ho saltato una nottata, doppia o tripla, naturalmente, perché lui dice che non sa addormentarlo. Ci vuole una laurea per questo, ora só di non aver studiato invano!
E il bagnetto? Ma che, scherziamo? Bagnarlo, ma dai, lui ha paura!
E svegliarsi la notte? Ma non puó, lui non ne é capace, impossibile!
Cosí arriva la classica, ed io scoppio, perché non son gli ormoni, non é neanche piú l'allattamento dove ti dicono di aver pazienza, é proprio lui che ormai lo manderei a quel paese e ce lo lascerei. Lui lavora, lui ha solo un giorno libero, io ho solo un figlio da crescere, e non é comparabile. Io in fin dei conti posso far quel che voglio quando voglio, e se preferisco star sul pc invece di dormire (quando sai che tanto ogni 20 minuti ti chiama per ciuccio-biberon-coccola) é un problema mio, dove io mi vizio invece di riposare...
Ditemi che non tutti i padri son cosí, ditemi che avete una bella famiglia unita, che lui lavora tutto il giorno, arriva stanco la sera, vi bacia appassionatamente, se il pupo si sveglia di notte si alza per dargli almeno un biberon togliendovi l'incarico almeno una delle 5-8 volte in cui il pupo vi chiama, che cerca anche di portarvi fuori ma che siete voi a negarvi, che organizza giornate in famiglia voi con pupo appresso e si sente felice, e che non sbuffa quando il pupo si sveglia  di sera e lui deve correre perché voi siete distrutte sul divano. Ditemi che esistono sti uomini!!!
Per la cronaca, alla fine lui é andato dagli amici con Gabi, ed io mi son presa sto mini pomeriggio libero. Ecco,  anche sta giornata é andata cosí. Mi chiedo, sempre piú seriamente, perché sto ancora qui.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Io ho scritto all’azienda

    Il 2011 è iniziato con una nuova provocazione (sarà un omaggio alla memoria del mostro di Firenze?) e un nuovo sopruso contro il corpo femminile assieme ai tant... Leggere il seguito

    Da  Marypinagiuliaalessiafabiana
    PARI OPPORTUNITÀ, PER LEI
  • Figli io? Ma quando mai!?

    Figli quando mai!?

    Sono due mesi che mi sono liberata la mente dai conti, dai giorni con ovulazione, dai dolorini al basso ventre,dal ci siamo-non ci siamo, non e´ che non mi... Leggere il seguito

    Da  Wanesia
    MATERNITÀ, PER LEI
  • Io non ho paura

    paura

    Non spaventatevi dal titolo. Non fate come me che appena ho letto il titolo dell’articolo “L’evoluzione insegna l’ottimismo ragionevole” pubblicato su La... Leggere il seguito

    Da  Lamagadioz
    ITALIANI NEL MONDO
  • Un giorno...

    giorno...

    Stamattina hai aperto gli occhi e per te era sabato.Punto e basta.Sabato… per cui era d’obbligo mettersi sul divano a guardare un po’ di cartoni. Non dovevamo... Leggere il seguito

    Da  Istinto
    MATERNITÀ, PER LEI
  • io non ho paura del temporale!

    da bambina mi spiegarono che non dovevo avere paura: ero terrorizzata dai fulmini ma soprattutto dai tuoni. “sono solo i frati che rotolano le botti!” mi... Leggere il seguito

    Da  Luci
    ITALIANI NEL MONDO, VIAGGI
  • Ho creato un bacchettone

    "Mamma non correre!" "Ma Deo non sto correndo, che vuoi che faccia scendo e spingo la macchina?" "Mamma ti ho detto non correre e te l'ho detto già 5... Leggere il seguito

    Da  Mammazeroventi
    MATERNITÀ, PER LEI
  • Ma io non ho mica ammazzato nessuno…

    mica ammazzato nessuno…

    Eh già….prima o poi doveva succedere anche qui, anche a me. Per forza. Qualcuno prima o poi doveva farmi incazzare seriamente. Leggere il seguito

    Da  Lamagadioz
    ITALIANI NEL MONDO

A proposito dell'autore


Selena 269 condivisioni Vedi il suo profilo
Vedi il suo blog

L'autore non ha ancora riempito questo campo L'autore non ha ancora riempito questo campo L'autore non ha ancora riempito questo campo