Magazine Società

il diavolo e il buon dio

Creato il 31 maggio 2011 da Ilpescatorediperle
Sire: Non ci posso credere! Non ci posso credere! Non-ci-pos-so-cre-de-re! E sottolineo "re", perché questi vogliono la mia abdicazione, vogliono... Lacchè1: Sire, il Gran Ciambellone...Sire: Ebbene?Lacchè2: ... si è dimesso.Sire: E' naturale! E' tutta colpa sua!Lacchè1: Desiderate qualcos'altro?Sire: A parte disintegrare il Borgomastro Meneghino?Lacchè2: Sì.
Sire: Vorrei parlare con Dio.Lacchè1: ... Dio?
Sire: Apprezzo il tuo stupore. Ma sì, nell'altro mondo c'è perfino qualcuno più potente di me.Lacchè2: ...Dio?
Sire: Dio, sì, Dio Padre! Portatemelo qui... o almeno passatemelo al telefono!Lacchè1 e 2 (inchinandosi): Come desiderate.Sire: (tra sé e sé) Non so più che fare. Deve venire lui, a togliermi le castagne dal fuoco. E' il suo lavoro. Lo paghiamo per questo, no?
Lacchè2: Sire...Sire: Lacchè2?Lacchè2: Ecco Sire, Dio Padre non può venire.Sire: E perché mai?Lacchè1: E' in riunione.Sire: In riunione? Via via, richiamatelo.... se non parla con me... c'è forse qualcuno di più importante?
Lacchè: Dio-Padre è in riunione con le altre Persone...Sire: Quali altre persone?Lacchè2: Con Dio-Figlio e Dio-Spirito Santo.
Sire: Non capisco.
Lacchè1 (esasperato): E' un po' come dire con Pier Silvio e Fedele.
Sire: Ma allora, che urgenza c'è?
Lacchè2: In realtà non vuol venire.
Sire: Non vuole! Ma come si permette! Mandatemelo qui subito, è un ordine!
Lacchè1 e 2 (inchinandosi): Come desiderate.Sire: (dopo mezz'ora) Ma dove sono finiti? Ehivoi! Servi! (suona con forza una campanella)
Dio: Salute a te.
Sire: Dio mio! (sobbalza sulla sedia) Volevo dire: mio Dio!
Dio: Mi hai cercato?Sire: (riprendendo il controllo di sé): Sì, e, con tutto il rispetto...
Dio: ... meglio non scomodare il rispetto...Sire: ...sì, comunque, ti ho chiamato quasi un'ora fa.Dio: Ah mi dai del tu? Ma si, d'accordo, perché no. Beh, sai, ho molte cose da fare...Sire: Mi hanno detto che eri in riunione con le Persone o qualcosa del genere...Dio: Era un workshop sul tema "come evitare ulteriori danni da esplosioni nucleari". Lo moderava Fermi.
Sire: Quello delle cellule?Dio:... diciamo così. Ma tu, che cosa desideri?
Sire: Ma serve dirlo? Sei onnisciente tu, dovresti saperlo!
Dio: Frottole. Non lo so affatto. E nel tuo caso, proprio non capisco.Sire: Ma come? Non vedi che cosa mi hanno combinato a Milano! A Napoli!Dio: Ne ho letto sui blog. Beh, ti è andata male. Rilassati, creatura.
Sire: Come? Rilassarmi? Dobbiamo fare subito qualcosa? Vuoi che Milano diventi la città dei gay? della droga? degli imam?
Dio: Creatura, devi darti una calmata. C'è posto per tutti a questo mondo. Io ne so qualcosa.
Sire: Non stiamo parlando del mondo, stiamo parlando di Milano. La mia Milano!
Dio: Dovresti imparare a non dire che è tuo tutto ciò che tocchi. Altrimenti, le povere pecorelle olgettine...
Sire: Mie!
Dio: ... e i poveri spettatori del tg1...Sire: Miei!
Dio: ... e l'Italia...Sire: Mia! Mia! Mia! E' tutto mio!Dio: Tanto per cominciare se bisogna dire di chi è tutto, quello semmai è mio. Ma io non faccio caso a queste cose. Sono venuto per servire, non per essere servito.
Sire: Io sono venuto per utilizzare, invece! Sono l'utilizzatore finale, io!Dio: Come vedi, non posso fare nulla per te.
Sire: Ma come? Non sei onnipotente tu?
Dio: Scempiaggini (dillo anche a Jo-Jo: non battere più su quel tasto).
Sire: Ho capito. Non vuoi aiutarmi. Dio: Non posso... e sì, se anche potessi non vorrei ahah.
Sire: Pensavo facessi tutto tu.
Dio: Strano. Mi pare di aver lasciato prove evidenti del fatto che non è così.
Sire: Vai pure, allora (sconsolato).
Dio: Così mi piaci. Stai allegra, creatura. Goditi la vita, tu che puoi.
Sire: Godermi la vita, io! Fossi un pensionato con la minima, forse. Io non ho tempo di andare a guardare i lavori in corso, io. Ho degli affari da mandare avanti, io.
Dio: (scuotendo la testa) eh... ops. Devo stare attento a questi movimenti del capo, me l'ha detto Ippocrate... altrimenti poi terremoti, inondazioni...
Sire: E' il tuo personal trainer?
Dio: In un certo senso. Salute a te, creatura. (se ne va cantando) When the saints go marching in! When... uffa, mi dimentico sempre come fa.
Sire: E ora che faccio? (sconsolato). Non mi resta che...
Diavolo: ... l'inquilino del piano di sotto. Eccomi qua.
Sire: Diavolo! Voglio dire... (non trova le parole)
Diavolo: Salute a te.
Sire: Salute, grazie di essere venuto, sei stato svelto tu!
Diavolo: Io non ho altre Persone con cui riunirmi. Faccio tutto da solo, io.
Sire: (sollevato) Oh, così si ragiona! Anch'io faccio sempre tutto da solo. Ma ora ho bisogno di aiuto!
Diavolo: Che cosa sento! Che succede animella?
Sire: Non lo sai? Milano, Napoli, ...Diavolo: Ah sì. Ne ho letto sull'Osservatore Romano. Un bel casino.
Sire: Già.
Diavolo: Non sei contento?Sire: (esasperato) Ma come! Sto perdendo il mio potere! Ancora un po' e vorranno farmi abdicare!
Diavolo: Ascolta animella. Qui non c'è nessun re. E nessuno ti può far abdicare. Sei stato lì per vent'anni. Ora tocca a un altro. Sire: Ma...Diavolo: Goditi la vita! Vai a casa (una delle tante, quella che vuoi) e rilassati. E poi goditi la tua immensa fortuna!
Sire: Ma come! (esterrefatto) Se non mi capisci nemmeno tu...
Diavolo: Nessuno può. Con tutto quello che hai avuto. La festa è finita, animella. Quante volte mi capita di dirlo a degli altri poveretti. Ma nel tuo caso, ne può subito iniziare un'altra! Vai a divertirti un po',
animella. (se ne va cantando) I'm in love with Juda-as, Juda-as...
Sire: Ecco, sono solo. Nessuno mi capisce. Ma io voglio stare qui. E' tutto mio, qui! (guarda le pareti, tappezzate di sue foto con diversi personaggi) Non ho altro posto dove andare. E' tutto mio! Lacchè! Lacchè! Dove sono finiti? Lacchè! E' tutto mio qui! Tutto mio! Lacchèèèè!
il diavolo e il buon dio
vedi anche:
Il re fa rullare i tamburida TEMPI FRU FRU http://www.tempifrufru.blogspot.com

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Il dio delle piccole cose

    delle piccole cose

    Questo libro è semplicemente meraviglioso. Dolce e drammatico nello stesso tempo. E vi permane una vena di poesia anche nella descrizione delle parti più crude. Leggere il seguito

    Da  Mamma Non Basta
    FAMIGLIA, SOCIETÀ
  • Dio non odia i gay

    odia

    Martin Ssempa è un pastore evangelico fondatore della Makerere Community Church e promotore della proposta di legge anti omosessualità in Uganda, che introduce... Leggere il seguito

    Da  Zagial
    MONDO LGBTQ, SOCIETÀ
  • Un uomo non è un dio

    uomo

    +Un Uomo non è un dio..+ Autore: EurikaEurika scritto in data 2 marzo 2011 Quando ti innamori, dolce donna e dolce creatura, i suoi difetti diventano pregi e no... Leggere il seguito

    Da  Gianpaolotorres
    SOCIETÀ
  • Il silenzio di Dio

    silenzio

    - foto: Patrizia NuvolariIn occasione della beatificazione del Papa Giovanni Paolo II, Patuasia pubblica una breve serie di ritratti del Pontefice. Leggere il seguito

    Da  Patuasia
    INFORMAZIONE REGIONALE, SOCIETÀ
  • e un dio che è morto

    Non voglio star qui a dire ovvietà, però che la Santa Apostolica Romana sia la più grande organizzazione criminale della storia – addirittura più del PDL – è... Leggere il seguito

    Da  Pesa
    SOCIETÀ
  • Il dio dei bianchi

    bianchi

    Il dio che i bianchi ci hanno imposto viene dall’Europa, che a sua volta lo ha importato dal Medio Oriente. Infatti ha il carattere di un beduino: è geloso,... Leggere il seguito

    Da  Dragor
    SOCIETÀ
  • Dio esiste?

    esiste?

    Vi è chi passa tutta la vita a cercare di confutare (e penso vi riesca) l'esistenza di Dio sulle basi che ne offrono le religioni praticate al giorno d'oggi, tr... Leggere il seguito

    Da  Paopasc
    SOCIETÀ

Dossier Paperblog

Magazine