Magazine Cucina

Ma saranno come quelli di Mc??

Da Katia
hamburger Appena ho  visto il contest di Paoletta mi è venuto in mente il cibo che nella mia testa è il più americano di tutti: L’HAMBURGER, un po' perché le mie papille gustative si ricordano ancora quelli mangiati a New York tanti anni fa (erano davvero unici!) un po' perché sono il cibo che quasi ogni bambino/ragazzo dei giorni nostri mangerebbe senza mai stancarsi. Beh, non nascondiamoci, io qualche volta ce li porto, i mostri, in quel luogo malefico chiamato Mc’Donalds, ma non tanto quanto loro vorrebbero e perciò mi sono ingegnata a fare le imitazioni dei tanto amati hamburger (sentendomi dire ogni volta: “buoni, eh, ma mica nemmeno parenti con quegli altri!!) e fino ad ora comperavo il panino come quello là e mettevo all’interno gli altri ingredienti con la consapevolezza di dare un colpo al cerchio (accontento i mostri) e uno alla botte (cerco di dargli cose genuine il più possibile) ma dall’altra sera… la svolta!! Ho trovato una ricetta in rete (non so nemmeno più dove, ormai mi sono mezza rincoglionita e a mala pena ritrovo l’indirizzo del mio blog!!) e l’ho provata… beh non sono proprio uguali a quelli del super (e per certi aspetti meno male!! (tipo l’odore di alcool quando apri la busta)) ma direi che hanno riscosso un discreto successo e, considerando il fatto che all’interno ho messo un hamburger vegetariano, se lo sono sbaffati tutti chiedendo anche il giorno dopo se ne erano rimasti, fate un po' voi!!Allora passiamo alla ricetta del Panino per hamburger
Ingredienti:
300 gr. farina00
300 gr. di farina manitoba 
180 gr. di latte tiepido
150 gr. di acqua
1 uovo
30 gr. di burro
10 gr. di sale
1 cubetto di lievito da 15 gr.
2 cucchiaini di miele d'acacia
gomasio q.b. 
Procedimento Ho sciolto il lievito nel latte nel Bimby a vel 3, poi ho messo ho messo la farina  e sopra di essa tutti gli ingredienti (tranne il gomasio), ho azionato e ho aggiunto l'acqua gradatamente, a secondo di quanto ne assorbiva l'impasto, ho lasciato lavorare per 3  minuti  a vel Spiga  finché l'impasto è risultato bello liscio. L'ho messo a lievitare fino al raddoppio, in un recipiente coperto con la pellicola (ci sono volute circa 3 ore). hamburger1 Sulla spianatoia l'ho sgonfiato leggermente, formato i panini (alcuni li ho fatti lunghi tipo hot-dog e ho fatto sopra un taglio),  spennellati con il latte e spolverati con il gomasio, coperti di nuovo con la pellicola e  al raddoppio ho infornato (in forno caldo) a 220° per circa 25 minuti, in funzione statico, ognuno poi conosce il proprio forno e si regola di conseguenza. Nel ripiano sotto a quello del pane ho messo un pentolino di acqua, per evitare che seccassero troppo.  Beh tutto qui, abbastanza semplici e sicuramente sani … quanto meno perché sappiamo cosa ci abbiamo messo dentro!!

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Ma lo shop?

    shop?

    Ahh ecco una bella domanda per allietarmi questa giornata uggiosa di pioggierella che non si decide ad essere pioggia oppure solo nuvole.;-) che fine avrà... Leggere il seguito

    Da  Magnoliawp
    ARCHITETTURA E DESIGN, LIFESTYLE
  • Ma cos'è il Kirgyzstan?

    cos'è Kirgyzstan?

    Rivoluzione in Kirgyzstan, il solo paese dell'Asia centrale ex sovietica che ha tentato la transizione democratica.E' la terza dall'indipendenza del 1992.Il... Leggere il seguito

    Da  Giusecipriani
    POLITICA, POLITICA INTERNAZIONALE, SOCIETÀ
  • Ma che paese è...

    Ma che paese è quello in cui il capo del governo si informa se è indagato o no? Ma che paese è quello in cui un negoziante mette dei soldatini di stampo... Leggere il seguito

    Da  Paolob
    ATTUALITÀ, SOCIETÀ
  • affascinato ma perplesso

    affascinato perplesso

    Sono affascinato e perplesso, nello stesso tempo, da una scoperta fatta dagli scienziati dell’Università di Newcastle (GB). Gli studiosi della prestigiosa... Leggere il seguito

    Da  Albix
    RICERCA, SCIENZE
  • Storie ma anche favole

    Storie anche favole

    Al lettore il segreto lo spiega "il bibliotecario vecchissimo di una di quelle biblioteche che stanno in cima a città antiche, circondate da mura screpolate e... Leggere il seguito

    Da  Antonio_montanari
    CULTURA, LIBRI
  • Ma niente lingua

    niente lingua

    Scommettiamo che dopo i muggiti e vagiti di questo fine settimana tra Foni e Berluschini tutto tornerà come prima, fino al prossimo volar di piatti, fra questi... Leggere il seguito

    Da  Silvanascricci
    SOCIETÀ
  • Ma noi chi siamo?

    siamo?

    ecce homo L’idea di persona che un filosofo possiede o non possiede è il fondamento più o meno consapevole e più o meno dichiarato del suo pensiero. Dopo... Leggere il seguito

    Da  Dallomoantonella
    CULTURA, STORIA E FILOSOFIA