Magazine Cucina

Rosti di patate e crutin.

Da Sorelleinpentola
Quando preparo i rosti di patate, in casa mia è subito festa.
I miei bimbi li adorano e anche i loro amici. Così non posso non condividere con voi la mia ricetta, che poi mia non è. Appartiene a Clara, splendida donna tirolese che mi ha regalato la sua. ( Lo so, l'origine di questo piatto è svizzera ma i rosti di Clara sono sublimi.)
E da allora l'ho fatta mia. Perchè le patate cotte in questo modo sono davvero "Croccanti fuori e morbide nel cuore" come dice Jovanotti.
Ingredienti base: patate, burro e sale. Poi ognuno aggiunge il suo ingrediente speciale. Erba cipollina, speck o formaggio.
Io negli ultimi che ho fatto e che vi propongo ho aggiungo il crutin (un formaggio arricchito di tartufo di Langa)
Il “crutin”, piccola cantina scavata nel tufo, era la dispensa dei contadini di Langa.Questo formaggio di latte di vacca e capra, a pasta rotta arricchita da scaglie di tartufo, richiama concretamente lo spirito di questo luogo magico. Beppino Occelli per questo lo ha chiamato Crutin.
A voi la scelta, a voi l'ingrediente magico da aggiungere ai vostri rosti di patate.
Ed ora seguitemi in cucina.
Rosti di patate e crutin.
Ingredienti 1 kg di patate 1 cipolla bianca 50 gr di burro sale pepe crutin grattugiato a piacere
Preparazione: Pelate le patate e grattugiatele senza cuocerle. Tagliate la cipolla a pezzettini e fatela dorare in padella con il burro. Aggiungete le patate grattugiate e  il crutin. Salate e pepate il composto. Ora potete scegliere se fare cuocere il composto nella stessa padella o in forno come faccio io. Preparete quindi una teglia rivestita di carta forno e con un coppapasta riempite di composto per creare dei piccoli rosti e infornate per 15 minuti a 180°. Girate i rosti e fate cuocere per altri 5. I rosti formeranno una crosticina dorata che farà la gioia dei vosti ospiti. Servite come contorno o anche come antipasto. E se avete intenzione di fare un brunch, questa è la ricetta giusta.
Rosti di patate e crutin.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazines