Magazine Italiani nel Mondo

Un lavoro???

Creato il 09 marzo 2011 da Selena
Cerco lavoro.
Quale?
Beh allora, vediamo...
Signore, vedrá, ho un bimbo di 9 mesi e mezzo, alquanto vivace, e che dorme la notte ma mi sveglia spesso. Ho molto sonno in arretrato. Non va ancora all'asilo, non ho i soldi per un privato, e nemmeno per la baby sitter. L'ideale sarebbero 4 ore di mattina, un bel part time che qui date poco, giá vi conosco, ma non posso lavorare di pomeriggio, o magari potrei, ma per le 18 dovrei esser a casa, che alle 18:30 mio figlio cena, che vuole, ha orari italiani il pupo, non ci posso far niente. Le notti? Assolutamente no, prima di tutto perché ho lavorato per 6 anni anche di notte e ne ho le palle piene, secondo perché ho un figlio e se non dormo la notte mi dirá lei quando riposo, poi ripeto, ho un figlio, la notte sto a casa, sennó mi dica a che son valsi tutti i miei sacrifici, giá che avrei potuto continuare a lavorare dove lavoravo prima di tornare in Andalucia, anzi, potevo anche far a meno di ritrasferismi qui. Ahhh, ma questo é un paesino turistico...giá, ha ragione, qui i turisti non dormono mai, anche come commessa dovrei lavorar fino a mezzanotte, non mi dica se fossi cameriera. É che io non voglio esser né cameriera, che son negatissima, né commessa, che non mi va. Vorrei qualcosa di diverso...seee, come dice Lei, se mi pagate 1200€ al mese sarebbe stupendo, ma che dice? Per un part time? Troppo buono Lei, ahhh no, mi sta prendendo per il culo. E lo immaginavo. Il mio titolo di studi? Laurea in lingue. Si, la classica laurea inutile, lo só, se avessi avuto una laurea piú importante, specialista in qualche professione figa, magari non vivrei neanche qui, se lo assicuro. Ma che vuole, ai miei tempo dovendo fare la pendolare in treno, che i miei mica potevano mantenermi fuori casa, le scelte cadevano su economia, ingegneria, lingue o lettere. Ecco, odiavo la matematica, il latino, la fisica. Insomma, lingue, no? Che poi mi son laureata con una tesi su Ovidio, ma son sottigliezze. Comunque parlavamo del lavoro...Ahh, che non é interessato. Che mi consiglia? Beh, meglio che non lo ripeta, ok, grazie mille per i suoi preziosi consigli, sí, la prossima volta che faccio un figlio ci penso due volte, che la vita per noi madri é dura, soprattutto senza parenti vicino a cui rifilare il pupo in caso di lavoro. Ma che vuole, la vita é cosí, ci si arrangia come si puó. Si, faró la casalinga, certo, non m'immaginavo sta professione per me, 7 anni fa. Ok, grazie ancora, addio, torno a casa dal pupo che sicuro ha fame. Almeno lui mi sorride e mi fa sentire utile!

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

A proposito dell'autore


Selena 269 condivisioni Vedi il suo profilo
Vedi il suo blog

L'autore non ha ancora riempito questo campo L'autore non ha ancora riempito questo campo L'autore non ha ancora riempito questo campo

Dossier Paperblog