Magazine Cucina

Golosità carnevalesche

Da Annaulaola

Con l’arrivo del Carnevale, nessuno esce immune dalla prova dolci. Chiacchiere, frittelle, krapfen, mele candite, zucchero filato, caramelle e goloserie alla Willy Wonka, in cui i soli colori ti ispirano abbuffate da girone dantesco. Del resto, come non guardare il passaggio dei carri allegorici senza mordicchiare una fragrante mela candita (vi ricordate la sorpresa da bambini quando, addentandola, avete scoperto che era una mela reale?)…

mele candite

…o senza appiccicarsi le dita di squisito zucchero filante!

cotton candy

Non passa giorno che non ci si tuffi in una chiacchiera fragrante, a volte al forno meglio che fritta se il problema è la coscienza, che poi si trasforma in una ricca frittella farcita di crema chantilly quando la bilancia ci grazia con un peso inatteso. E visto che lo scorso anno vi abbiamo raccontato di come si preparano chiacchiere e frittelle, quest’anno abbiamo pensato di deliziarvi con la preparazione dei favolosi krapfen, la cui origine nordica si è ormai trasformata in un uso comune presso la tavola italiana. Non conoscete la ricetta? Eccola qua!

Ingredienti per 10 krapfen

1 cubetto di lievito di birra; 250 ml di latte; 500 g di farina; 2 uova; 2 tuorli; 60 g di burro; 50 g di zucchero semolato; 1 pizzico di sale; olio di semi (per friggere); 250 g di marmellata; zucchero a velo

Preparazione

Sciogliete il panetto di lievito in 100 ml di latte tiepido, aggiungete 150 g di farina e impastate il composto, lasciandolo poi lievitare per 30 min. circa.

Nel frattempo mescolate bene le uova con lo zucchero, unitele all’impasto precedentemente messo a lievitare, versate il resto del latte e della farina, il burro ammorbidito e il pizzico di sale. Quindi lasciate riposare l’impasto per un’altra mezz’oretta.

Trascorso il tempo formate delle palline, appiatti tele leggermente, coprite e lasciate riposare: vedrete che magicamente lieviteranno il doppio.

Nel frattempo scaldate l’olio a 170 °C e quando avrà raggiunto la giusta temperatura, mettete a friggere 2 krapfen per volta, prima da un lato e poi dall’altro. Appena saranno dorati su entrambe le superfici, fateli sgocciolare su carta paglia affinché assorba l’olio in eccesso.

A questo punto munitevi di un’apposita siringa da pasticciere riempita di marmellata e date un cuore ai vostri bomboloni, spolverizzateli con zucchero a velo e serviteli. Caldi saranno paradisiaci!

krapfen

Con la stessa preparazione, potrete preparare i donuts, ovvero krapfen senza ripieno, bucati al centro. E con i buchi che avanzano? Friggete anche quelli, saranno delle prelibatezze che andranno via a go-go! Buon Carnevale a tutti!

buchi di donuts


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog